Editorial

La creatività è l’arte, la capacità e la facoltà cognitiva della mente di creare e inventare: rappresenta una forma mentis che assume una funzione particolarmente significativa in rapporto ai nostri processi cognitivi, come l’intuizione, la percezione, il pensiero analogico, la simulazione, l’associazione di idee, la ricerca nel contesto di un problema strutturato, la riflessione, l’immaginazione, la rielaborazione personale, il pensiero critico. La creatività coinvolge non solo il profilo cognitivo e metacognitivo, ma anche l’orizzonte affettivo-motivazionale della nostra soggettività, costituito da sentimenti, bisogni, emozioni, pulsioni, interessi, passioni, desideri. Ognuno di noi è un universo in cui «dormono forze ignote come re mai nati». Per dare un senso alla nostra vita è fondamentale riuscire ad esprimere le potenzialità creative connaturate nella nostra interiorità: esteriorizzare le motivazioni più profonde che segnano e scandiscono i «colori» della nostra anima. Il primo dovere di ognuno è nei confronti della propria coscienza, del proprio tempo interiore: «essere se stessi» nel rispetto della vita autentica.
Il Convegno, promosso dal Dipartimento di Scienze Umane in collaborazione con il Dottorato di ricerca in Scienze Umanistiche, ha l’obiettivo di studiare il tema della creatività secondo linee di ricerca transdisciplinari per favorire e valorizzare al massimo il potenziamento del confronto e la produttività scientifica, partendo dal presupposto secondo il quale gli obiettivi e la qualità dell’attività di ricerca su questa area tematica sono strettamente connessi al grado di interrelazione e collaborazione tra tutte le sue componenti. Il programma del convegno è strutturato in un orizzonte interdisciplinare ed è stato articolato in sei sezioni, che includono diversi settori scientifico-disciplinari in un orizzonte trasversale e multidisciplinare, corrispondenti alle sei macro-aree di ricerca (Humanities, Linguistic Sciences, Social Sciences, Psychological Sciences, Philosophical Sciences, Education Sciences) del Dipartimento di Scienze Umane, con la partecipazione di 25 relatori.

Series NavigationL’io, l’ombra e la soglia creativa – Introduzione al convegno >>